Dalí Sarà Riesumato per un Caso di Paternità

Dalí Sarà Riesumato per un Caso di Paternità

È stato uno dei più grandi surrealisti del mondo, ma dopo la sua morte la storia di Dalí è diventata ancora più assurda

  Il cadavere dell’artista sarà riesumato circa 30 anni dopo la sua morte al fine di determinare se sia il padre di una lettrice di tarocchi di 60 anni. Se dovesse risultare tale, la scoperta le garantirà una sostanziosa fetta della fortuna del pittore.

  Un tribunale di Madrid ha deciso ieri che Dalí deve essere dissotterrato perché “non ci sono resti biologici o oggetti personali sui quali l’Istituto Nazionale di Tossicologia può portare a termine i test”.

  María Pilar Abel Martínez, di Girona, sostiene che Dalí abbia avuto un affair con sua madre Antonia nel 1955, circa 20 anni dopo il matrimonio con la sua musa, Gala.

  La donna racconta che l’affair abbia avuto luogo mentre sua madre stava lavorando per una famiglia che stava trascorrendo le vacanze a Port-Lligat, un piccolo paesino sulla Costa Brava, vicino all’allora residenza di Dalí e consorte. Un giudice madrileno ha confermato che il cadavere di Dalí sarà riesumato dal suo luogo di riposo nel Teatro-Museo Dalí, un luogo che l’artista creò per le sue opere. I suoi resti sono sepolti in una cripta sotto il palcoscenico.

  Dalí, che non ha mai avuto figli da sua moglie Gala, era diventato il centro di pettegolezzi secondo i quali l’artista avrebbe odiato ogni tipo di contatto fisico e temuto i genitali femminili. Nella sua autobiografia è scritto che praticava spesso la masturbazione, ma anche che tale pratica lo aveva spaventato perché l’artista la ricollegava direttamente a rischi di impotenza e pazzia. La sua prima opera fu un dipinto chiamato Il Grande Masturbatore.

  La signora Abel, che presentò per la prima volta la sua causa di paternità più di 10 anni fa, porterà la questione in tribunale contro l’ufficio delle imposte spagnolo e la fondazione Gala-Dalí. Se dovesse risultare essere la figlia naturale dell’eccentrico pittore, potrebbe aver diritto a parte dei suoi averi, compresi i diritti d’autore. Dalí non ammise mai di avere avuto figli e lasciò tutti i suoi beni allo stato spagnolo alla sua morte nel 1989.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: