Il Killer Di Manchester Ha Usato YouTube Per Costruire La Bomba

Il Killer Di Manchester Ha Usato YouTube Per Costruire La Bomba

I video sul web hanno aiutato Abedi a pianificare l’atrocità

  Il terrorista suicida di Manchester ha usato i video di YouTube e altri siti web per costruire l’ordigno che ha ucciso 22 persone. Salman Abedi ha visto clips su YouTube, la piattaforma video di Google, circa la manifattura di ordigni esplosivi improvvisati. Ha scaricato materiale da altri siti web circa i composti chimici utilizzati nella bomba detonata dopo un concerto pop alla Manchester Arena il mese scorso.

  I servizi di sicurezza inizialmente avevano sospettato che la complessità del dispositivo – un modello favorito dallo Stato Islamico – significasse che l’ordigno potesse essere costruito solo da un fabbricante di bombe esperto. Il fatto che Abedi, un ventiduenne che aveva abbandonato l’università, sia riuscito a costruire la bomba solo vedendo dei tutorial online, nonostante avesse anche ricevuto addestramento militare in Libia, aumenterà la pressione sulle società di internet circa l’accessibilità di contenuto estremista.

  Due giorni dopo l’attacco di Manchester, una serie di guide gratuite per la costruzione di bombe sono state trovate su Facebook e YouTube, comprese istruzioni dettagliate su come creare una bomba tramite perossido di acetone, un ingrediente usato da Abedi. Video simili potrebbero essere stati visti su YouTube ieri.

  Il principale ingrediente della bomba a chiodi è stato il triacetone triperossido (TATP), che può essere creato utilizzando comuni sostanze chimiche. Il TATP è stato usato nelle bombe dell’attacco di Londra del 2005 e nelle atrocità di Parigi e Bruxelles del 2015 e dello scorso anno. I test suggeriscono che del TATP “malamente preparato” è stato usato in un attentato suicida nella stazione centrale di Bruxelles martedì scorso.

  Le squadre antiterrorismo stanno anche investigando video estremisti consultati da Khuram Butt, il capobanda delle atrocità del London Bridge, anche se le due faccende non sembrano connesse tra loro.

  Abedi, figlio di immigrati libici nato e cresciuto a Manchester, era tornato da Tripoli quattro giorni prima di attaccare il pubblico della Manchester Arena, dopo un concerto della cantante americana Ariana Grande. La vittima più giovane aveva otto anni; altre decine di spettatori sono risultate seriamente ferite.

  Gli investigatori non hanno escluso la possibilità che Abedi, che viaggiava speso in Libia per visitare la famiglia, avesse ricevuto addestramento terrorista nel Paese natale. I suoi contatti in Libia restano sotto investigazione, dopo essere stato collegato a un gruppo di giovani disaffezionati che hanno lottato nelle rivolte contro il colonnello Gheddafi prima di giurare fedeltà all’ISIS. Suo padre, Ramadan, 51 anni, e suo fratello minore, Hashem, 20 anni, si trovano in custodia a Tripoli.

  Abedi tornava nel Regno Unito passando dall’aeroporto di Düsseldorf e la possibilità che incontrasse qualcuno lì è al vaglio degli inquirenti. Secondo fonti di stampa, comunque, la maggior parte dell’attività investigativa si concentra sulle attività del giovane a Manchester.

  Una fonte di polizia ha riferito: “C’erano preoccupazioni iniziali circa il fatto che un fabbricante di bombe professionista potesse trovarsi a piede libero, ma adesso risulta chiaro che il giovane avesse prodotto l’ordigno da sé. Era un giovane molto disturbato. È andato online per svolgere numerosissime ricerche.”

  Il dispositivo di Abedi, che conteneva anche dei frammenti di proiettile, è stato costruito parzialmente in un edificio nel nord di Manchester, prima che il giovane si trasferisse in un appartamento del centro della città per completare l’opera.

  Una fonte interna al dipartimento di polizia ha rivelato che Abedi ha avuto accesso a video online contenenti informazioni relative alla costruzione di vari ordigni, compresi quelli con TATP. Abedi ha scaricato materiali da una serie di fonti online, compreso il Dark Web, e le informazioni su YouTube erano parte di un quadro online più complesso.

  Dopo gli attacchi di Manchester, è apparso un video di 22 minuti su YouTube e Facebook chiamato “Idee Jihad per leoni solitari”. Forniva istruzioni circa la costruzione di esplosivi poi utilizzati da Abedi.

  Il video, prodotto da Ibn Taymiyyah, un gruppo con sede a Gaza che supporta l’ISIS, mostrava un chimico nel processo di produzione di esplosivi dal nulla, mediante l’uso di oggetti come filtri per caffè o flanella. “Il contenuto può essere usato in luoghi chiusi come ristoranti e bus,” dice il video. “Dopo l’esplosione, è meglio entrare direttamente nel luogo ed eliminare i soggetti sopravvissuti, Inshallah.” Il video è stato eliminato.

  Un video di YouTube ieri pomeriggio, pubblicato da un utente chiamato Spade del Diritto Islamico, mostrava un chimico mascherato insegnando mediante l’uso di una lavagna. Il chimico era apparso precedentemente in una serie in quattro parti su YouTube in cui spiegava come produrre perossido di acetone. Non era chiaro quale sostanza stesse producendo nel suo ultimo video, visto più di 4mila volte da Ottobre 2013. Il video era stato rimosso dopo essere stato segnalato da un noto quotidiano britannico.

  Un portavoce di YouTube ha dichiarato: “Noi non permettiamo la presenza di video con istruzioni per creare ordigni esplosivi e rimuoviamo rapidamente i contenuti segnalati che infrangono le nostre regole. Impieghiamo migliaia di persone per combattere gli abusi sulla nostra piattaforma e stiamo lavorando con i governi, le forze di polizia e la società civile per eliminare il problema di estremismo violento online”.

  Amber Rudd, ministro degli interni britannico, nella giornata di ieri ha incontrato Sheryl Sandberg, CEO di Facebook, per discutere degli sforzi da intraprendere per sconfiggere la propaganda terrorista online.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: